HomeBandi e OpportunitàBandi Regionali

Dal 13 Gennaio 2014 al 14 Febbraio 2014, sarà possibile presentare domande "BANDO PER LA COSTITUZIONE E LO SVILUPPO DI RETI TRA IMPRESE". Possono presentare domanda PMI aggregate in forma di Rete Contratto o di Rete Soggetto.

Sono ammissibili costi per

Attivi materiali

 impianti industriali (ivi compresi gli impianti di produzione di energia da fontirinnovabili);

  • macchinari e attrezzature varie, esclusi gli arredi.
  • opere murarie e assimilate;
  • mezzi e attrezzature di trasporto di persone e di merci strettamente necessariallo svolgimento dell’attività

Attivi immateriali. Si tratta di attivi relativi a:

  • trasferimenti di tecnologia mediante l’acquisizione di diritti di brevetto,licenze, know how o conoscenze tecniche non brevettate

Spese relative all’acquisto di servizi di consulenza avanzati e qualificati

Costi di brevetto e altri diritti di proprietà industriale

Sono ammissibili progetti di investimento il cui costo totale sia superiore a Euro 400.000,00 e inferiore a Euro 1.200.000,00 e inseriti in programmi di rete di durata di almeno 3 anni successiva alla data di presentazione della domanda, che le reti devono obbligarsi a realizzare.

Le imprese toscane (micro, piccole e medie) dal 14 Gennaio al 14 Febbraio 2014 possono presentare domande di finanziamento sul bando della Regione Toscana "Aiuti alle micro, piccole e medie imprese (MPMI) per l'acquisizione di servizi qualificati per ’internazionalizzazione"

Le imprse possono partecipare in forma singola o associata in RTI, Reti di imprese con personalità giuridica (Rete-Soggetto), Reti di imprese senza personalità giuridica (Rete-Contratto), Consorzi e Società Consortili (da verificare l'ammissibilità del codice ateco)

Sono ammissibili costi per:

C.1) Servizi per la messa a disposizione di infrastrutture funzionali all’internazionalizzazione

  • C.1.1 - Partecipazione a fiere e saloni internazionali
  • C.1.2 - Creazione di uffici o sale espositive all’estero
  • C.1.3 - Realizzazione di nuovi centri di assistenza tecnica post-vendita all’estero

C.2) Servizi di consulenza per l’internazionalizzazione

  • C.2.1 - Servizi promozionali

  • C.2.2 - Supporto specialistico all’internazionalizzazione

  • C.2.3 - Supporto all'innovazione commerciale per la fattibilità di presidio su nuovi mercati raccolta informazioni sull’affidabilità finanziaria di società estere: spesa per la realizzazione di: studi di fattibilità per joint venture, studi di fattibilità per IDE, studi di fattibilità per accordi commerciali e previsione delle vendite, studi di fattibilità per accordi di approvvigionamento, analisi di investimento, studi legali e contrattuali finalizzati ad alleanze all’estero, consulenza strategica e commerciale finalizzata al presidio dei nuovi mercati

E’ stato recentemente modificato con decreto n. 6193/2012 il Bando Por Creo 1.3b. La Regione Toscana concede aiuti diretti alle imprese per il sostegno a progetti d'investimento innovativi immateriali ed in particolare per quelli finalizzati all'acquisizione di servizi avanzati e qualificati come definiti nel "Catalogo dei servizi avanzati e qualificati per le PMI toscane dell'industria, dell’artigianato e dei servizi alla produzione".

BENIEFICIARI Micro imprese e PMI (sia in forma singola che aggregata, nella forma di consorzi e contratti di rete dei settori: estrattivo, manifatturiero, produzione e distribuzione di energia elettrica, gas e acqua, costruzioni, trasporti, magazzinaggio e comunicazioni ed altre attività di servizio alle imprese.

DIMENSIONI MINIME DELL’INVESTIMENO· microimpresa: 7,5 mila euro; · piccola impresa: 12,5 mila euro; · media impresa e consorzi: 20 mila euro; · consorzi ed ATI/RTI: 35 mila euro.

SPESE AMMISSIBILI Servizi di consulenza in materia di innovazione; servizi di supporto all’innovazione; messa a disposizione di personale altamente qualificato da parte di un organismo di ricerca o di una grande impresa presso una PMI.

SCADENZA Bando sempre aperto, scadenza quadrimestrale: 30 Aprile, 30 Agosto, 31 Dicembre

TIPOLOGIA DI SERVIZI La casistica di servizi ammissibili a finanziamento si è arricchita rispetto al catalogo precedente; di seguito vengono riportati gli elementi del catalogo raggruppati nei quattro livelli principali:

Livello 1 - Servizi qualificati di supporto alla innovazione tecnologica di prodotto e processo

· B.1.1 - Servizi di supporto alla innovazione di prodotto nella fase di concetto

· B.1.2 - Test e ricerche di mercato per nuovi prodotti

· B.1.3 - Servizi tecnici di progettazione per innovazione di prodotto e di processo produttivo

· B.1.4 - Servizi tecnici di sperimentazione (prove e test)

· B.1.5 - Servizi di gestione della proprietà intellettuale

· B.1.6 - Ricerca tecnico-scientifica a contratto

· B.1.7 - Servizi di supporto all’innovazione dell’offerta

Livello 2 - Servizi qualificati di supporto alla innovazione organizzativa e alla introduzione di tecnologie dell’informazione e della comunicazione (ICT)

· B.2.1 - Servizi di supporto al cambiamento organizzativo

· B.2.2 - Servizi di miglioramento della efficienza delle operazioni produttive

· B.2.3 - Gestione della catena di fornitura o supply chain management

· B.2.4 - Supporto alla certificazione avanzata

· B.2.5 - Servizi per l’efficienza ambientale

· B.2.6 - Servizi per l’efficienza energetica

· B.2.7 - Servizi di gestione temporanea di impresa (Temporary management)

Livello 3 - Servizi qualificati di supporto all'innovazione commerciale per il presidio strategico dei mercati

· B.3.1 - Supporto alla introduzione di innovazioni nella gestione delle relazioni con i clienti

· B.3.2 - Supporto allo sviluppo di reti distributive specializzate ed alla promozione di prodotti

· B.3.3 - Servizi di valorizzazione della proprietà intellettuale

Livello 4 - Servizi qualificati specifici

· B.4.1 - Servizi qualificati specifici per la creazione di nuove imprese innovative

· B.4.2 - Servizi qualificati specifici a domanda collettiva

CARATTERISTICHE DEL FINANZIAMENTO La percentuale di finanziamento regionale varia in funzione della tipologia di intervento e delle dimensioni dell’impresa proponente, da un minimo del 20% fino ad un massimo del 60%. Nel caso di adesione della PMI ad un Polo di Innovazione, la PMI può avere un contributo a fondo perduto massimo, una tantum, pari all’80%. Il finanziamento regionale avviene a rimborso dei costi sostenuti per il pagamento della fattura del consulente che ha erogato il servizio.

Ultimi eventi

No events

Innovation Day

Innovation Day

Calendario

January 2018
S M T W T F S
31 1 2 3 4 5 6
7 8 9 10 11 12 13
14 15 16 17 18 19 20
21 22 23 24 25 26 27
28 29 30 31 1 2 3
Joomla templates by Joomlashine